Notizie: ATP SI RINNOVA

ATP SI RINNOVA

Dal 1° Maggio nuove linee, nuova App e nuovo sito

Il Presidente Roberto Mura: “Più efficacia ed efficienza, più frequenza e meno attesa alle fermate: prima vera riorganizzazione della rete di trasporto urbano dal 1992”

Nuove linee, nuovo sito e nuova app mobile: queste le principali novità che l’Azienda Trasporti Pubblici di Sassari mette in campo a partire dal 1° Maggio prossimo, illustrate nel corso di una conferenza stampa dal Presidente Roberto Mura e dal Direttore Generale Roberto Pocci, alla presenza del Sindaco di Sassari Nicola Sanna, dell’Assessore alla Mobilità del Comune di Sassari Antonio Piu e del componente della IV Commissione “Mobilità” del Consiglio Regionale On. Salvatore Demontis.

L’importante processo di rinnovamento arriva dopo circa un anno di studio, valutazione e pianificazione che hanno interessato il sistema di trasporto pubblico cittadino.

Si è proceduto con l’elaborazione di uno studio ingegneristico, sviluppato in collaborazione con la società “Sistematica MLab”, professionista nel settore della mobilità, che ha collaborato alla stesura del PUM (Piano Urbano della Mobilità di Sassari).

Sono stati seguiti i metodi propri della pianificazione dei trasporti, articolando il lavoro in tre fasi:

  • nella prima (da maggio ad agosto 2016) sono stati raccolti dati essenziali su tutte le linee; è stato poi valutato il livello di efficacia su ciascun percorso, per comprendere se venisse o meno soddisfatta la domanda di mobilità della zona e il livello di efficienza in termini di costi/benefici;
  • la seconda fase è stata la più delicata perché si è caratterizzata dall’attività di elaborazione dei dati e la ricerca di criticità e punti di forza;
  • la  terza e ultima fase ha permesso di delineare la strategia per la riorganizzazione dei servizi che, in linea con quella individuata dal Piano Urbanistico della Mobilità di Sassari, ha messo in luce un insieme di linee cosiddette “portanti” - e le strategie per il loro potenziamento - ed uno di linee “complementari” che, con frequenza più bassa, sono però necessarie per il soddisfacimento dei bisogni di mobilità dei cittadini residenti in aree con minore richiesta di trasporto.

Da qui sono risultati chiari gli interventi necessari, come - tra le altre cose - l’eliminazione di sovrapposizioni di linee non necessarie e la riorganizzazione di alcuni itinerari.

Le modifiche che prenderanno avvio il prossimo 1° Maggio - ha sottolineato il Presidente Roberto Mura - non stravolgeranno la rete cittadina, ma elimineranno alcune tratte oggi totalmente inefficienti; porteranno, inoltre, a soddisfare nuove zone della città oggi non servite e, per alcune linee, ridurranno notevolmente i tempi di attesa alle fermate”.

Più efficacia ed efficienza ma soprattutto più frequenza e meno attesa alle fermate: “in accordo con la Regione - sottolinea il Presidente Mura - abbiamo attivato questo rigoroso “studio ingegneristico” con l’obiettivo di ottimizzare i tragitti per servire nuove zone della città e rendere i nostri servizi in linea con le esigenze dei cittadini e delle cittadine: è questa la prima vera riorganizzazione della rete di trasporto urbano dal 1992”.

L'analisi tecnica della riorganizzazione delle linee si è fondata dei criteri ben precisi - ha dichiarato il Direttore Generale di ATP Roberto Pocci - in primis la conservazione di tutti i servizi per l'agro, pur in presenza di un numero modesto di passeggeri nel rispetto del concetto sociale dei "servizi minimi", il mantenimento delle linee più propriamente urbane a domanda elevata e l’intensificazione dei servizi sulle linee classificate come potenziali, a seguito dello studio; inoltre - ha proseguito il DG - si è fatto in modo di giungere ad una copertura pressoché totale dell'area cittadina, spostando ad un secondo step ulteriori modifiche ed estensioni del servizio, interventi che per essere attuati - ha sottolineato Pocci -  necessitano di un intervento di natura finanziaria da parte della Regione Autonoma della Sardegna”.

In sintesi lo studio ha permesso di potenziare alcune linee urbane che servono zone cittadine in cui vi è una forte richiesta di trasporto e che fino ad oggi non era stato possibile soddisfare ed è stata creata la nuova linea 25 dotata di un alto numero di corse con frequenti passaggi e brevi tempi di attesa. La rete di trasporto è stata, inoltre, estesa alla parte alta di Baddimanna e all’Ospedale Conti. Si è incrementato il servizio per i quartieri di Li Punti, Sant’Orsola e Bancali con aumento di corse e riduzione dei tempi di passaggi degli autobus. Per il resto dell’Agro, caratterizzato da bassa presenza di passeggeri, si è comunque mantenuto invariato il livello di servizio che in questo caso svolge una funzione prettamente sociale.

Ma ecco nel dettaglio le modifiche più significative che prenderanno il via a partire dal prossimo 1° Maggio:

  • Consolidamento del livello di servizio per l’Agro cittadino - linee Pian di Sorres, Caniga, Marchetto, Sant’Orsola, San Camillo, Marina di Platamona, Buddi Buddi, La Landrigga.
  • Potenziamento delle linee suburbane Li Punti (aumento di corse) e Bancali (arrivo di ogni corsa al nuovo capolinea di Saccheddu e passaggio in andata e ritorno al carcere).
  • Potenziamento con maggiori corse e riduzione dei tempi di passaggio delle linee urbane 3, 4 (con passaggio a Sant’Orsola) e 6.
  • Nessuna variazione delle linee urbane 7, 8, Predda Niedda e Notturna.
  • Estensione e potenziamento della linea 1 (con prolungamento del percorso alla parte alta di Baddimanna) e della linea Circolare Sinistra (con passaggio all’Ospedale Conti).
  • Unificazione delle linee 2 e 5 nella nuova linea 25 dotata di un alto numero di corse con frequenti passaggi e brevi tempi di attesa.
  • Soppressione della linea Circolare Destra il cui servizio viene assicurato da altre linee; in particolare, il collegamento con il polo scientifico universitario di Via Vienna viene garantito dalla linea 6.
  • Limitazione della linea Vola Via alla tratta Via Tavolara - Tribunale per i Minorenni.
  • Sviluppo degli strumenti di informazione per la clientela con potenziamento del sito www.atpsassari.it, della App SassariBus e della nuova pagina Facebook ATP Sassari.

Per gli strumenti digitali e informatici la trasformazione sarà in divenire: attraverso la nuova App, che sarà in rete da subito con i nuovi percorsi ma nelle prossime settimane completata con tutti i nuovi servizi, non solo sarà possibile consultare linee e orari, ma si sta lavorando per arrivare alla possibilità di poter acquistare i ticket di viaggio direttamente utilizzando il proprio smartphone, attraverso un sistema di pagamento elettronico. Il nuovo sito avrà invece una nuova layout e sarà responsive, per renderne ancora più semplice la consultazione da smartphone e tablet.

Ultima novità 2.0 è la nuova pagina Facebook @ATP Sassari dove è possibile trovare tutte le novità in casa ATP, costantemente aggiornate.

Per il Sindaco di Sassari Nicola Sanna l’ATP si dimostra "un'azienda sana che non produce disavanzi, al servizio della città e con solide prospettive di diventare l'azienda di trasporto locale del bacino della rete metropolitana di Sassari".

"Queste nuove linee sono il risultato di una stretta collaborazione tra l'assessorato alla Mobilità e l'Atp - ha dichiarato l’Ass. Antonio Piu - e derivano inoltre dal confronto scaturito dopo una serie di incontri che si sono succeduti nell'arco di quest'anno e che hanno interessato diversi portatori di interesse. Sono emerse numerose esigenze - ha sottolienato Piu - alcune delle quali troveranno in questa ottimizzazione una sicura risposta alle esigenze di mobilità,  un esempio su tutti l’attenzione posta nei riguardi dell’agro e per le corse da e verso Li Punti e Bancali. La sfida che l’azienda deve raccogliere ora - ha concluso l’Assessore - è quella di puntare verso il potenziamento del chilometraggio da parte della Ras,  per rispondere ancora di più alle esigenze dell’intero territorio, non solo della città di Sassari".

Anche l’On Salvatore Demontis, primo firmatario di una proposta di legge in Regione che punta all’ottimizzazione della gestione del trasporto locale nelle aree cosiddette metropolitane, ha sottolineato l’importanza di questo intervento da parte di ATP: “un servizio più efficiente e costruito guardando alle esigenze, non solo aziendali, ma della città e delle sue zone periferiche andrà a potenziare maggiormente anche gli obiettivi contenuti nella proposta di legge di cui sono promotore; unificando il servizio di trasporto tra urbano ed extraurbano nel tragitto tra Sassari e Porto Torres, quest’ultimo al momento di esclusiva competenza dell’ARST, (che ora costringe i mezzi di ATP a viaggiare vuoti nel percorso di collegamento tra le due città) - ha concluso Demontis - contribuirà a disegnare un sistema di trasporto locale ottimale e funzionale, senza sprechi di risorse pubbliche”.

Quella che prenderà avvio il prossimo 1° Maggio è solo il primo step di una trasformazione più ampia che, nel medio-lungo periodo, prevede un’ulteriore estensione dei servizi” - ha sottolineato il Presidente Roberto Mura.

Già nei prossimi giorni sarà possibile richiedere la nuova cartina ATP, assolutamente gratuita, rivolgendosi ai principali rivenditori dei titoli di viaggio. 

Tutte le cittadine e tutti i cittadini il prossimo 1° Maggio, in contemporanea con l’avvio del nuovo servizio, - ha concluso il Presidente Roberto Mura - saranno ospiti di ATP per una giornata intera: potranno, quindi, viaggiare gratis su tutte le tratte per provare i nuovi percorsi e cominciare a conoscere i nostri nuovi servizi”.